domenica 30 settembre 2007

SPAZIO VOSTRO: I LETTORI CI SCRIVONO

Siamo orgogliosi di aprire un nuovo spazio nel nostro e soprattutto Vostro Blog. Si è anche Vostro, perchè un sito non deve essere freddo e asettico ma anche stimolante per i tanti lettori che ci seguono e che, in oltre 2 mesi di esistenza del nostro sito, ci ha riempito di complimenti e numerose sono state le segnalazioni di avvistamenti di UFO da parte loro. E quindi abbiamo deciso di pubblicare queste esperienze, naturalmente mantenendo la "privacy" della persona o persone coinvolte. Ma non ci saranno solo esperienze personali, ci sarà anche spazio per Vostri articoli. Quindi uno spazio tutto Vostro perchè l'Ufologia è anche questa. Interazione.
Ecco proposte alcune esperienze. Buona lettura.
FERRAGOSTO 2007
Buonasera,mi chiamo Catia e sono una ragazza che vive in provincia di Ascoli Piceno.Premetto che mi trovavo in Puglia per trascorrere le vacanze dal mio ragazzo, che è di Grottaglie, e una sera, mentre ci trovavamo nella località di Pulsano, un amico del mio ragazzo ci ha raccontato un'avventura capitatagli all'incirca un paio di settimane fa nel tarantino.Purtroppo non ricordo il giorno preciso ma l'evento non è assolutamente una fandonia in quanto, anche se non lo conosco molto bene, posso garantire la serietà di tale persona.I testimoni erano due, lui e la sua ragazza. Era l'1 di notte e viaggiavano in macchina. Percorrevano la strada (se non sbaglio e perdonate la mia imprecisione ma non conosco molto bene il luogo) che da Taranto va a Statte e stavano tornando a casa (la ragazza è di Statte mentre lui è di Taranto). Lungo il percorso si sono accorti di una luce bianca molto luminosa che all'inizio scambiaro per una stella poi, data la sua intensità, per le luci dell' Ilva. Ma nel giro di qualche secondo questa luce li ha raggiunti ed ha stazionato davanti e sopra la loro macchina. Ovviamente molto spaventati cercarono di accelerare ma inutilmente perchè la luce continuava a seguirli. Il ragazzo, che era alla guida, cercò allora di zigzagare con la macchina ma la sfera si spostava simultaneamente allo spostarsi della macchina stessa. In pratica sembrava avesse un movimento "intelligente". Le dimensioni erano abbastanza considerevoli: aveva la forma di un "uovo" di circa un metro di larghezza e un metro e mezzo di lunghezzo, forse qualcosa di più, color bianco luminoso, silenziosissima. In oltre mi ha precisato che potendola vedere così da vicino non si vedevano altre sfumature di colore nè aperture o "oblò". Il tutto durò diversi secondi e alla fine la luce schizzò via verso il cielo ad una velocità assurda. E la cosa strana è che una volta tornati a casa si sono accorti di "essere tornati prima", cioè di aver impiegato molto meno tempo rispetto al normale.La zona in cui si è verificato questo avvenimento a quanto pare non è nuova in quanto mi hanno riferito che anche ad altra gente è capitato. In oltre in quella zona ci dovrebbero essere dei silos o delle cisterne di acqua e molta gente dice di aver assistito a tale fenomeno proprio in direzione o quasi di queste strutture.Spero di essere stata precisa ed abbastanza chiara.
17 AGOSTO 2006
Salve, sono Chiara ho 21 anni e abito a Sava (TA) ho scoperto solo oggil 'esistenza del vostro blog. Vorrei raccontarvi un'esperienza che ho vissuto l'anno scorso, era il 17 Agosto del 2006 verso le 21,30 circa ero in località "Le villette" vicino Torre Ovo sulla litoranea. Quella sera era il compleanno di una mia amica e aveva organizzato una festa sulla spiaggia. Ero con mia sorella e una nostra amica a camminare sulla sabbia per raggiungere gli altri. Ad un certo punto vedo una cosa strana che in quel momento mi sembrò del tutto normale. Con la coda dell'occhio riuscì a vedere una luce che correva sulla superficie del mare.. immaginatevi il riflesso della luna sull'acqua in movimento come se foste in auto, peccato solo che quella sera luna proprio non ce n'era. Una volta che mi sono resa conto della stranezza mi sono girata verso il mare, la luce è scomparsa, ho alzato gli occhi al cielo e c'era una sagoma nera, una lucina rossa e una arancione pulsanti: uno pensa: sarà un aereo. Solo che a rifletterci l'aereo a quella distanza (o elicottero che sia) avrebbe dovuto fare un rumore pazzesco! Invece silenzio di tomba! Tempo di dire alle altre "Ma che razza di aereo è quello??" che quando mi sono rigirata non c'era NIENTE.. cielo limpidissimo (quella sera non c'era neanche una nuvola) mi sono girata un paio di volte per vedere un eventuale luce nel cielo, ma non c'era NULLA.. ancora mi chiedo cosa cavolo fosse.. In genere non sono facilmente impressionabile almeno non certo dagli UFO, non c'ho mai creduto quindi non posso aver visto una cosa perché volevo vederla.

IPOTETICI "ALIEN IMPLANTS" RILEVATI SU UNA PRESUNTA "ADDOTTA"

La foto di sopra mostra una lastra, fatta a una presunta "addotta" da ipotetiche entità extraterrestri. La donna afferma che il caso viene studiato dal noto podologo ed esperto in rimozioni di "alien implant", il Dottor Roger Leir. Secondo il racconto della donna è stata rapita più volte e la sua prima "abduction" è avvenuta nel 1951. La presenza di "impianti" nel corpo della donna è stata scoperta solo nel 1993. Sono piccolissimi, dal diametro di circa 5 millimetri e sono situati vicino alla lingua. La notizia è stata riportata da www.coasttocoastam.com

"OOPARTs": IL MISTERIOSO "GEODE DI COSO"

Il "Geode (blocco di cristallo) di Coso" è una pietra trovata nel 1961 sulle montagne di Coso in California da tre gioiellieri: Mike Mikesell, Wallace Lane e Virginia Maxey. A costoro sembrò un bel minerale che, una volta lavorato, poteva essere venduto.
Quando cercarono di tagliarlo, la sega si spezzò. Dopo ripetuti tentativi, il geode venne infine diviso in due; rivelò all'interno un cilindretto di metallo lavorato. C'è da dire che la pietra originale era coperta di incrostazioni fossili, vecchie 500 mila anni. I tre gioiellieri si rivolsero ad alcuni scienziati, vennero fatte delle radiografie dell'oggetto, ancora incastrato nella pietra, e si scoprì che era composto da una molla a spirale, un chiodo ed una rondella. Sembrava la candela di una macchina, ma...di epoca preistorica! I tre misero in vendita il loro tesoro per 25.000 dollari, ma non lo acquistò nessuno, forse perché si pensò ad una frode.

"OOPARTs": LE ENIGMATICHE PIETRE DI "ICA"

Ica, Perù: Ventimila pietre e tavolette decorate con un grande assortimento di immagini, alcune delle quali fuori luogo e anacronistiche. Il proprietario è il fisico, archeologo dilettante e geologo dottor Javier Cabrera Darquea. La maggior parte del materiale impiegato è andesite grigia, di matrice granitica, semi cristallina, molto dura, difficile da incidere. La gente della regione è solita rinvenire tali pietre da secoli, sin dal 1500. Sulle pietre sono raffigurate scene di chirurgia e pratiche mediche molto sofisticate, in alcuni casi molto più avanzate dei giorni nostri: sono rappresentati tagli cesarei, trasfusioni di sangue, l’agopuntura come anestetico, delicate operazioni ai polmoni o ai reni e la rimozione di tumori. Ci sono anche immagini dettagliate di operazioni a cuore aperto o al cervello, e pietre che descrivono un trapianto di cuore seguendone tutta la procedura. Alcuni dottori hanno verificato che nelle pietre viene mostrato perfino un trapianto di cervello, a dimostrare che i chirurghi della preistoria erano di gran lunga più avanzati di noi in fatto di medicina. Ci sono anche immagini di esseri umani assieme a dinosauri, alcuni dei quali cavalcati da guerrieri. Il "Creazionismo" ha davvero ragione?

sabato 29 settembre 2007

BRASILE: LA CAVERNA DEI "PICCOLI PIEDI SPAZIALI"




Il Brasile è una delle nazioni mondiali in cui gli UFO sono di casa. Numerosi avvistamenti di "Unidentified Flying Object" e possibili entità associate, segnalate assieme a questi mezzi volanti. Casi eclatanti, che dal 1945, si susseguono a ritmo notevole. Dai casi atroci, come esseri umani la cui pelle si è "staccata" a contatto con gli UFO, "Cattle e Human Mutilations" e apparizioni dei cosiddetti "Chupa Chupa" (Luci Vampiro), per finire poi ai casi dove in cui gli extraterrestri sono stati rapiti dall'Esercito Brasiliano (Varghinia) il passo è breve. Ma è semisconosciuto il caso della caverna dei "Piccoli Piedi". La caverna è situata nel Parco Nazionale delle "Montagne Blu" ed è molto difficile accedere senza che si ottenga un permesso "speciale" dal Governo. Ma alcune foto sono state scattate e sono molto sconvolgenti. Le leggende delle tribù locali di Bororos e Savantes (Mato Grosso) affermano che esseri extraterrestri, dalle dimensioni piccole (1 metro e 20 centimetri di altezza) sono giunti secoli fa in queste zone. Avevano una testa sproporzionatamente grande rispetto al resto del corpo. Sempre secondo le tribù locali, alcuni avevano tre dita per mano e per piedi, altri quattro e altri ancora sei dita per mano e per piede. Millenni fa sono vissuti in queste caverne e sarebbero venuti da un mezzo di fuoco sceso dal cielo. Gli indiani locali affermano che non erano ostili, sono giunti sulla Terra per insegnare un certo tipo di Scienza agli indigeni e poi sono tornati al Cielo. Solo leggende? Sicuramente no, visto che le testimonianze sono univoche e ci sono prove tangibili come raffigurazioni di piedi "strani" nella caverna oppure di esseri volanti mummificati, che ricordano in maniera inquietante il "Chupacabras" (terza foto a partire da sopra). La prova che non è soltanto leggenda ci viene dalle dichiarazioni dal portavoce del Ministero Brasiliano dell'Ambiente, Elder Antunes, il quale afferma che "non si tratta solo di miti, visto che tutte queste voci vengono confermate dai risultati scoperti". Quindi il Brasile ha ottenuto la prova scientifica che nel lontano passato il Paese è stato visitato dagli Extraterrestri, i quali hanno impartito conoscenza ai nativi locali? Sembrebbe di si, ma non è un caso isolato, visto che altre popolazioni primitive hanno ricevuto ciò, un esempio su tutte quella dei Dogon, della Repubblica Africana del Mali. Non siamo soli nel Cosmo e siamo in compagnia di questi "Altri" da molto, moltissimo tempo. Probabilmente dall'origine del Tutto.
Antonio De Comite
Coordinatore CUT (Centro Ufologico Taranto)


venerdì 28 settembre 2007

ASTRONOMIA: RILEVATE ONDE RADIO NEL COSMO DI ORIGINE SCONOSCIUTA


SI ESCLUDE SUBITO (?) CHE SIANO MESSAGGI DI UNA CIVILTA' EXTRATERRESTRE
Da un luogo remoto al di fuori della nostra galassia Via Lattea gli astronomi hanno ricevuto un flusso di onde radio molto potente che li imbarazza perché non sanno spiegarne l’origine. La scoperta è singolare e intrigante perché ciò che hanno davanti si presenta come un complicato puzzle da risolvere. Diciamo subito per evitare equivoci che hanno escluso subito si tratti di segnali radio lanciati da esseri intelligenti. La provenienza, anche se da decifrare, è di natura rigorosamente astrale.
LA SCOPERTA - La scoperta è avvenuta analizzando i dati raccolti negli ultimi sei anni con il radiotelescopio di Parkes in Australia. Guardandoli con più attenzione di quanto non abbiamo fatto i suoi colleghi in passato, David Narkevic della West Virginia University (USA) ha rilevato una sorgente di onde radio collocata a circa 1,6 miliardi di anni luce dalla Terra. «Ma da dove arriva questa?» si chiedeva David assieme al suo gruppetto di osservatori. E lo stupore era notevole perché in realtà loro erano impegnati nella caccia alle pulsar, cioè stelle a neutroni rotanti, all’interno della Via Lattea. E invece si imbattono in un densissimo fiume di radioonde che in soli cinque millisecondi rilasciava tanta energia quanto ne emette il Sole nell’arco di un intero mese. Il segnale era registrato per 90 ore e poi scompariva senza più farsi sentire. Questo ha complicato notevolmente le cose.
TANTE IPOTESI - Ora il gruppo di astronomi è impegnato a leggere, ma soprattutto a cercare una spiegazione plausibile. Intanto si ipotizza che tutto possa essere nato dallo scontro tra due stelle tradizionali oppure che si tratti di una sorgente associata ad un lampo di raggi gamma; ma di quest’ultimo, verificando, non s’è trovata traccia. Un’altra ipotesi avanzata è stata la fusione tra due stelle a neutroni dalla quale, secondo la teoria delle relatività generale – si ricorda – dovrebbero scaturire delle onde gravitazionali. E anzi qualcuno ipotizza che la caccia a questo tipo di segnali possa condurre anche alla cattura delle stesse fantomatiche onde gravitazionali finora mai avvistate. Insomma tante spiegazioni, nessuna certezza e molte speranze anche azzardate. Per il momento, per cercare di dissolvere il mistero, non resta che approfondire lo studio e la ricerca di sorgenti analoghe.

"OOPARTs": GLI ENIGMATICI "TESCHI DI CRISTALLO"

Senza dubbio il cristallo più enigmatico è il teschio, scoperto nel 1927 da F.A. Mitchell-Hedges sulla cima di un tempio in rovina nell’antica città Maya di Lubaantum, Belize. Il teschio era fatto di un singolo blocco di quarzo alto 12 cm, lungo 17 e largo dodici. Le sue proporzioni corrispondono perfettamente a quelle di un piccolo cranio umano, dai dettagli perfetti. Molte anomalie vennero riscontrate durante gli studi effettuati nel 1970. Non furono usati strumenti di metallo per modellare il quarzo, che era stato trattato senza badare assolutamente all’asse naturale del cristallo, situazione impensabile nella moderna arte della lavorazione del quarzo. Secondo gli studiosi gli venne dato un primo abbozzo di forma usando probabilmente il diamante. La fase di lucidatura e forma finale dovrebbe essere stata fatta con sabbia di cristalli di silicio e acqua. Se questo fosse vero, avrebbe richiesto trecento anni di lavoro continuo per ottenere il risultato finale. Al giorno d’oggi, dopo essere andati sulla Luna e aver scalato montagne, sarebbe impossibile riprodurre un simile oggetto.

"OOPARTs": VOLI SU AEROPLANI...NELL'ANTICO EGITTO

Nel 1898 uno strano oggetto alato fu rinvenuto nella tomba di Pa-di-Imen, a Saqqara, in Egitto, datato circa 200 a.C. La nascita della moderna aviazione doveva ancora arrivare, quindi, l’oggetto fu semplicemente catalogato e mandato al Museo del Cairo, dove fu lasciato a impolverarsi ammucchiato con altri oggetti. Settanta anni dopo, il dottor Kahlil Messiha, archeologo ed egittologo, si rese conto che l’oggetto di Saqqara non era di certo la raffigurazione di un uccello. Possedeva caratteristiche mai riscontrate sugli uccelli, caratteristiche che fanno parte della moderna tecnica aeronautica. Vista la situazione, Messiha convinse il ministero della cultura egiziana a indagare. L’oggetto è molto leggero e presenta ali dritte, progettate aerodinamicamente. Un pezzo separato si inserisce nella coda precisamente come un moderno aereo. Una versione in larga scala avrebbe potuto portare carichi pesanti, ma a velocità ridotta. Quella che rimane sconosciuta è la fonte energetica.

giovedì 27 settembre 2007

MISTERO SVELATO: L'UFO DI NASHVILLE E' UN APPARATO LUMINOSO DA...DISCOTECA




ESCLUSIVA NAZIONALE
A metà anni 90 del secolo scorso, il ricercatore ed ex militare USA, Wendell Stevens mostrò una serie di foto di presunti UFO, tra le quali c'era quella famosa dell'astronave aliena di Nashville (Tennessee) che a dire di Stevens sarebbe stata fotografata il giorno 27 settembre 1989. Niente di vero. La foto mostra invece un apparato luminoso, usato negli "show" e le discoteche negli anni 80 del secolo scorso. La foto 2 a partire da sopra, proviene dalla rivista "European Magazine Style datato May M289". Idem la terza foto a partire da sopra. Mistero già svelato nel 2002, dal ricercatore inglese James Easton ma stranamente non veicolato in Italia, su siti o riviste di settore. E quindi per amore della verità ufologica seria la riportiamo in anteprima nazionale.
Antonio De Comite
Coordinatore CUT (Centro Ufologico Taranto)


ANIMALI E PIANTE SCONOSCIUTI TROVATI IN VIETNAM


Undici nuove specie di piante e animali sono state scoperte in un’area remota e rigogliosa del Vietnam centrale: sono due farfalle, un serpente, cinque orchidee e altre tre specie di piante. La scoperta è avvenuta in una remota foresta pluviale della catena montuosa delle Annamite conosciuta come corridoio verde. Altre dieci specie di piante, tra cui quattro orchidee, sono ancora sotto esame, ma è molto probabile che anch’esse risulteranno nuove alla scienza.
La scoperta di queste nuove specie va ad arricchire il già notevole patrimonio naturale della provincia di Thua Thien Hue, nota come corridoio verde perché costituisce un vero e proprio “corridoio ecologico” tra il parco nazionale Bach Ma e la Riserva Naturale Phong Dien. L’area, un immenso manto verde smeraldo che si estende per migliaia di chilometri quadrati, è di fondamentale importanza per la ricchezza della biodiversità presente, che registra anche specie rare di grandi mammiferi come la tigre, il leopardo nebuloso, oltre a varie specie di scimmie come langur e gibboni.
“Scoprire così tante nuove specie è possibile solo in luoghi molto speciali, e il Corridoio Verde è uno di essi - ha detto Gianfranco Bologna, direttore scientifico del WWF Italia - Le foreste pluviali della catena delle Annamite, tra le ultime foreste umide sempreverdi del bassopiano vietnamita, hanno coperto la regione ininterrottamente per migliaia di anni e offrono un habitat unico per molte specie. Negli anni Novanta nelle stesse foreste sono già state individuate diverse specie di grandi mammiferi, il che significa che queste ultime scoperte potrebbero essere solo la punta dell’iceberg”.
La nuova specie di serpente, definita “dal labbro bianco” (Amphiesma leucomystax), ha una bellissima fiammata bianca e gialla che dalla bocca scende dietro la testa, e il suo corpo è coperto di piccole macchie rosse. Vive vicino ai ruscelli dove cattura rane e altri piccoli animali, e può arrivare a 80 cm di lunghezza. Una delle due nuove farfalle (tra le otto nuove specie scoperte nell’area dal 1996) appartiene al genere Zela ed è capace di voli rapidi e precisi; l’altra rappresenta addirittura un nuovo genere nella sottofamiglia delle Satyrinae, il che avvalora ancora di più l’unicità di queste foreste.
Delle cinque nuove specie di orchidee, tre sono completamente prive di foglie (cosa rara per le orchidee), non contengono clorofilla e vivono sulla materia in decomposizione come molte specie di funghi. Le altre nuove piante includono una specie di Arum dai bellissimi fiori gialli e dalle classiche foglie a forma di imbuto intorno ai fiori, e due aspidistra, una dal grande fiore quasi nero e l’altra dai delicati fiori gialli. Le aspidistra del genere simile a quello ritrovato in Vietnam sono largamente utilizzate come piante da appartamento e possono resistere anche con pochissima luce.
Tutte queste specie, scoperte per la prima volta tra il 2005 e il 2006, sono minacciate dall’abbattimento illegale di alberi, dalla caccia, dal consumo di risorse naturali e da interessi conflittuali legati allo sviluppo dell’area, così come altre 15 specie di rettili e anfibi, e 6 di uccelli presenti nell’area. Il corridoio verde ospita inoltre il più alto numero di gibboni dalle guance bianche presenti in Vietnam, uno dei primati più minacciati al mondo, ed è ritenuto il luogo più adatto per la conservazione del saola o pseudorice, un bovide selvatico scoperto dagli scienziati solo nel 1992.
Le foreste della catena delle Annamite garantiscono anche servizi ambientali cruciali per le popolazioni dell’area: rappresentano una riserva d’acqua per migliaia di persone che dipendono dai fiumi della regione e forniscono prodotti forestali (diversi dal legname) dai quali le minoranze etniche locali ricavano oltre la metà delle proprie entrate. Per tutti questi motivi, le autorità della provincia Thua Thien Hue, e in particolare il Dipartimento per la Protezione Forestale, si sono impegnati a conservare e gestire in maniera sostenibile queste preziose foreste.
E’ necessario assistere anche i governi del Vietnam e del Laos, come sta facendo il WWF, con l’obiettivo di creare un grande parco transfrontaliero che potrebbe costituire una base fondamentale per la conservazione, nel lungo periodo, di ecosistemi preziosissimi anche per le popolazioni locali. I parchi transfrontalieri hanno per di più dimostrato di fungere da veri e propri "parchi della pace", e sono la dimostrazione di come, attraverso la protezione dell'ambiente, si stimolino rapporti di cooperazione tra più paesi e i primi beneficiari sono le comunità locali in termini di sviluppo sociale, economico e ambientale.

mercoledì 26 settembre 2007

SERVIZI SEGRETI RUSSI: IN MEDIO ORIENTE ATTERRATA UN NAVE "NON TERRESTRE"

La notizia che vi proponiamo ha dell'incredibile e se si rivelasse autentica avrebbe del sensazionale. In Medio Oriente, nel bel mezzo della guerra tra Israele e Siria, il giorno 6 Settembre 2007, sarebbe atterrato un velivolo non terrestre, che gli abitanti locali collegano agli "Dei Giganti". I servizi di informazioni occidentali continuano ad affermare che le incursioni israeliane nei territori siriani è dovuto al fatto che la Corea del Nord avrebbe trasportato materiale nucleare in Siria. Ma per il "Russia’s Foreign Intelligence Service" (SVR) la verità è diversa e più inquietante, come ha dichiarato il veterano del Mossad, Uzi Arad, il quale ha dichiarato "conosco cosa è accaduto e quando uscirà a galla...sconvolgerà tutti" http://www.msnbc.msn.com/id/20920341/site/newsweek/. Secondo il Servizio di "Intelligence" russo, nelle ore di prima mattina, del 6 settembre 2007, un sospetto velivolo "non terrestre" è stato rilevato da un American Airborne Warning and Control System (AWACS), il quale perlustrava il confine Siria/Iraq. Il personale dell'AWACS avvisa l'Air Force Israeliana che un UFO "non terrestre" è entrato nello spazio aereo, sopra la città di Aleppo, a 350 chilometri, a Nord di Damasco. Il rapporto continua affermando che, una volta ricevuto l'avvertimento dagli Americani, lo squadrone aereo Israelita (Israeli Air Force Patrol) è entrato a velocità supersonica nel Libano e in circa 20 minuti ha raggiounto l'obbiettivo. Il velivolo "sconosciuto" è stato interessato da fuoco israeliano ma l'intruso "non terrestre" è asceso velocemente nella stratosfera ed è scomparso. I Servizi di Intelligence Russi dichiarano che l'unica potenza sulla Terra ad avere un velivolo "non terrestre" è quella degli Stati Uniti d'America. Vola a velocità ipersonica ed è chiamato "Aurora". Ma non finisce qui. Il SVR ha sentito i colleghi di "intelligence" siriani, i quali hanno sentito molti testimoni oculari, i quali hanno dichiarato che un nave "non terrestre" è atterrata il giorno 6 settembre 2007, nei pressi dell'antica città di Aleppo, una delle più vecchie città conosciute al mondo, dove sono conservati i resti delle vestigia degli "Dei Giganti". Gli analisti dell'Intelligence Russa e Siriano hanno rilevato in zona che numerose tombe sono state "svuotate" e si ipotizza che questo "velivolo extraterrestre" abbia prelevato i resti ossei dei "Giganti".

Articolo completo (in inglese) su
http://www.whatdoesitmean.com/index1035.htm

martedì 25 settembre 2007

UN'ALTRA FOTO DI UN "EXTRATERRESTRE" TORNATA DEFINITIVAMENTE NEL MONDO DEI FALSI


ESCLUSIVA NAZIONALE
E siamo di nuovo qui a ridimensionare un'altro presunto caso sensazionale, di foto incredibile di un supposto "extraterrestre", catturato dai militari USA negli anni '50 del secolo scorso. La foto, che vi mostriamo in apertura di articolo, mostra un essere spaziale, con tanto di bocchettone per l'ossigeno, portato a passeggio da degli ufficiali sorridenti. E qui ecco il primo dubbio. Come mai molti siti ufologici mondiali continuano a dire che gli ufficiali sono statunitensi, altri ancora parlano della RAF, mentre si evince che hanno abbigliamento di foggia militare germanica, della 2° Guerra Mondiale? Ma quello che abbiamo scoperto ha dell'increbile. Quello che a prima vista sembra per davvero un "alieno" è invece un essere dipinto, apparso il giorno 1° aprile 1950, sul giornale tedesco "Wiesbadener Tagesblatt", quotidiano di Wiesbaden. Questa foto è stata mandata all'allora redattore della testata giornalistica, William Sprunkel. Per illustrare il tema del "pesce d'Aprile", è stata utilizzata la foto dell'ufficiale tedesco, Hans Scheffener e di suo...figlio. La foto prova del falso è la seconda a partire da sopra. E' stata utilizzata, prendendo come soggetto il figlio di Sheffener e disegnando a mano la testa dell'extraterrestre, che ha preso il posto della testa originale. Ecco quindi che un'altra presunta foto, mostrante un extraterrestre è stata sgretolata dalla verità dell'informazione ufologica seria. Quanti siti o riviste, ora, continueranno a considerare come veritiera, la foto dell'alieno...dpinto a mano?
Antonio De Comite
Coordinatore CUT (Centro Ufologico Nazionale)

LUCI "NON IDENTIFICATE" FOTOGRAFATE IN CALIFORNIA


Le foto di sopra mostrano un avvistamento UFO, avvenuto in una spiaggia della California, il giorno 24 Settembre 2007. Il testimone si trovava fuori il balcone a fumare una sigaretta ed è abituato a vedere e contare gli aerei che passano lì vicino. Ma gli oggetti che ha visto non erano aerei. Erano sospesi nell'aria, erano di colore arancione luminoso e sono rimasti fermi per oltre 5 minuti. Dopo di che sono scomparsi velocemente in due direzioni diverse. (N.d.r. l'avvistamento ha una similitudine in piccolo con le Luci di Phoenix del 1997).

lunedì 24 settembre 2007

"OOPARTs": LA COLONNA DI "ASHOKA" (INDIA)

La cosiddetta colonna di Ashoka è una testimonianza dell’antica abilità metallurgica a Dheli, India. È alta oltre sette metri, per circa 40 cm di diametro e pesa sulle sei tonnellate. Sulla base vi è un’iscrizione quale epitaffio per il re Chandra Gupta II che morì nel 413 DC. La colonna è mirabilmente conservata; la superficie liscia sembra ottone lucidato e il mistero si infittisce visto che qualsiasi altra massa di ferro soggetta alle piogge e ai venti dei monsoni indiani per 1600 anni si sarebbe ridotta in ruggine molto tempo fa. La produzione del ferro e le tecniche di conservazione vanno ben oltre quelle del quinto secolo; è probabilmente molto più antico, di molte migliaia di anni. Chi furono i misteriosi tecnici metallurgici che produssero tale meraviglia, e che fine ha fatto la loro civiltà?

"OOPARTs": UN "JET" DAL SUD AMERICA DI...1000 ANNI

Nel 1954 il governo della Colombia mandò parte della sua collezione di antichi oggetti d’oro in un tour negli Stati Uniti. Fra i monili, un pendente d’oro che riproduceva un modello di velivolo ad alta velocità databile ad almeno 1000 anni fa, identificabile come parte della cultura pre-Inca Sinu. La conclusione degli studiosi è che non rappresenti alcun animale, in quanto le ali sono molto rigide e a delta. Il timone è di forma triangolare, a superficie piatta e rigidamente perpendicolare alle ali. A rendere più fitto il mistero, sulla parte laterale sinistra del timone appare un’insegna, esattamente dove si pone nei velivoli odierni. L’insegna è ancora più "fuori posto" di tutto l’oggetto in quanto si tratterebbe della lettera aramaica beth o B. Questo starebbe ad indicare che l’oggetto non sarebbe originario della Colombia ma antecedente, proprio di una qualche popolazione del Medio Oriente che conosceva il segreto del volo.

UN GIGANTESCO "TRILOBITE MAGNETICO" SUL SOLE

Un gigantesca anomalia magnetica, della grandezza del nostro pianeta, è apparsa sulla superficie del Sole. Ha un inquietante rassomiglianza con un Trilobite del Paleozoico. Lo ha affermato il fisico solare NASA, Lika Guhathakurta. L'immagine è stata notata, con grande sensazione, assieme a dei colleghi di lavoro, in specialmodo con il collega giapponese, Saku Tsuneta. Il "Trilobite Magnetico" è stato rilevato in un filmato solare, al frame n° 10926. Il fisico della Lockheed Martin's Solar e dell'Astrophysics Laboratory in Palo Alto, California, Marc De Rosa, ha dichiarato che "ha davvero la forma di un Trilobite preistorico". Inoltre dichiara "sembra che ci sia stata una sorta di mitosi cellulare, la quale genera duplicati di cromosomi, i quali si auto-assemblano in due cromosomi figli". Il tutto è stato registrato tramite un Magnetogramma, un programma che è in grado di seguire il magnetismo dinamico del Sole, dove le zone nere rappresentano la Polarità Negativa (S) e le zone bianche il Positivo (N). Il Magnetogramma studia i cosiddetti "Sunspot", materia magnetica, generata dalla dinamo interna Solare. Sopra la superficie solare si spostano, si fondono, si frantumano e a volta "nuotano". Come nel caso del "Trilobite Magnetico", il quale è un puzzle per gli scienziati della NASA.
(Nota Redazione CUT, Centro Ufologico Taranto: e se fosse stata scoperta una nuova forma di vita, di dimensione immani, una sorta di "Magnete Vivente"? Tutto è possibile, resta comunque il fatto che del Cosmo non sappiamo proprio nulla. E' questa è una incontrovertibile realtà)
Articolo completo (in inglese) su

venerdì 21 settembre 2007

JOHN PODESTA CHIEDE AL PENTAGONO IL RILASCIO DELLE INFORMAZIONI SUGLI "UFO"

Il direttore dello Staff di Clinton e un giornalista investigativo internazionale vogliono sapere cosa sa il Pentagono, richiamdolo a rilasciare i files classificati sugli ufo . John Podesta ha detto "E' tempo che il governo declassifichi i documenti che sono vecchi almeno 25 anni e fornisca agli scienziati i dati per determinare la natura del fenomeno UFO."Malgrado non ottengano molta credibilità, casi sugli UFO che non trovano spiegazione, abbondano, come testimoniato da migliaia di residenti dell' Arizona, di piloti di linea aerea o da un presidente degli Stati Uniti. La nuova iniziativa non e' volta a dimostrare l'esistenza di alieni. Piuttosto il gruppo desidera legittimizzare l'indagine scientifica dei fenomeni aerei inspiegabili. Podesta fu uno di numerosi pesi massimi in politica e nei media di Washington, che annuncio' la coalizione dell' Informazione Libera (CFI) per ottenere accesso ai documenti segreti governativi sugli UFO. Nello specifico, volevano i documenti della Forza Aerea sul progetto "Moon Dust" e "Operazione Volo Blu", operazioni clandestine che sembra esistessero decenni fa per investigare sugli UFO e recuperare oggetti di origini sconosciute. Nel 1940, 1950 e 1960, il governo prese sul serio la ricerca sugli UFO e i maggiori generali considerarono i pro e contro dell' informazione pubblica negli USA, Kean ha detto, citando dei memo Top Secret.

PALEOANTROPOLOGIA : NELLA MANO IL SEGRETO DELL'"HOBBIT"

Da diversi anni è in corso un dibattito fra quanti sostengono che alcuni resti fossili trovati in una caverna indonesiana nell'isola di Flores debbano essere attribuite a una nuova specie di ominidi di taglia molto piccola (tanto da meritarsi il nomignolo di "Hobbit"), chiamata Homo floresiensis, e quanti riengono che i resti siano da attribuire semplicemente a un essere umano affetto da alcuni difetti fisici.
Ora l'analisi delle ossa del carpo della mano di uno dei tre campioni fossili disponibili, eseguita da un gruppo di ricercatori della Smithsonian Institution , della Arizona State University a Tempe, e della Stony Brook University School of Medicine diretti da Matthew W. Tocheri sembra aggiungere un nuovo indizio a favore della prima tesi. Le ossa esaminate - e in particolare il trapezio, il trapezoide e il capitato - sono infatti risultate essere di tipo primitivo e conformate in modo differente dalle corrispondenti ossa del carpo tanto di H. sapiens, quanto dell'uomo del Neandertal.
Queste ossa infatti conserverebbero caratteristiche tipiche di un polso primitivo, tale da collocarlo sulla linea evolutiva a un momento precedente a quello dell'evoluzione del polso moderno di cui erano dotati sia l'uomo di Neandertal, sia i primi H. sapiens.

"OOPARTs": LAMPADE DI HATHOR (DENDERA) DEL 1° SECOLO A.C.


In diversi luoghi all’interno del tempio tardo Tolemaico di Hathor a Dendera, in Egitto, strani bassorilievi sulle pareti intrigano da anni gli studiosi. Difficile, infatti, per loro spiegarne la natura, sulla scorta di temi mitico-religiosi tradizionali, ma nuove e più moderne interpretazioni ci giungono dal campo dell’ingegneria elettronica. In una camera, il numero 17, il pannello superiore, mostra alcuni sacerdoti egiziani che fanno funzionare quelli che appaiono come tubi oblunghi che compiono diverse funzioni specifiche. Ogni tubo ha all’interno un serpente che si estende per tutta la sua lunghezza. L’ingegnere svedese Henry Kjellson, nel suo libro "Forvunen Teknik" (tecnologia scomparsa) fece notare che nei geroglifici quei serpenti sono descritti come "seref", che significa illuminare, e ritiene che si riferisca a qualche forma di corrente elettrica. Nella scena, all’estrema destra, appare una scatola sulla quale siede un’immagine del Dio egiziano Atum-Ra, che identifica la scatola quale fonte di energia. Attaccato alla scatola c’è un cavo intrecciato che l’ingegner Alfred D. Bielek identifica come una copia esatta delle illustrazioni odierne che rappresentano un fascio di fili elettrici. I cavi partono dalla scatola e corrono su tutto il pavimento, arrivando alle basi degli oggetti tubolari, ciascuno dei quali poggia su un sostegno chiamato "djed" (lo Zed) che Bielek identificò con un isolatore ad alto voltaggio. Ulteriori immagini trovate all’interno della cripta mostrano quelle che potrebbero essere altre applicazioni del congegno: sui bassorilievi si vedono uomini e donne assisi sotto i tubi, come in una postura per creare una modalità ricettiva. Che tipo di trattamento irradiante vi si stava svolgendo?

"OOPARTs": LA BATTERIA DI "BAGHDAD" DEL 248 A.C.


Nel 1938 il dottor Wilhelm Konig, un archeologo australiano fece una scoperta che avrebbe alterato drasticamente tutti i concetti di scienza. Nei sotterranei di un museo rinvenne un vaso alto 15 centimetri e mezzo di argilla gialla risalente a due millenni fa, contenente un cilindro di rame di 12cm per quattro. La sommità del cilindro era saldata con una lega 60-40 di piombo-stagno paragonabile alle migliori saldature di oggi. Il fondo del cilindro era tappato con un disco di rame e sigillato con bitume o asfalto. Un altro strato di asfalto isolante sigillava la parte superiore e teneva anche a posto un’asta di ferro sospesa al centro del cilindro di rame. L’asta mostrava di essere stata corrotta dall’acido. Con un background in meccanica il dottor Konig intuì che la configurazione non era dovuta ad un caso fortuito, ma che il vaso di argilla altro non era che un’antica pila elettrica. Questa batteria, insieme alle altre trovate in Iraq, si trova nel museo di Baghdad e risalgono all’occupazione parto-persiana, tra il 248 a.C. e il 226 d.C.

giovedì 20 settembre 2007

LE FORZE DI DIFESA IRLANDESI DECLASSIFICANO DOCUMENTI "UFO"

Sopra "bolide" avvistato nei cieli di Roma nel 1999
Le Forze di Difesa Irlandesi hanno declassificato numerosi documenti UFO, i quali partono dal 1947. Un portavoce del Ministero della Difesa Irlandese ha dichiarato che è un enorme gamma di avvistamenti e che, comunque, l'Irlanda non si occupa (ufficialmente) di UFO in seno aglli apparati militari dal 1984. Tra i casi più interessanti uno avvenuto nel 1947, quando un agricoltore e un commerciante di Kerry (Contea a Sud/Ovest del paese) videre nel cielo un "oggetto circolare muoversi più veloce di un automobile". E' stato descritto come "una grande piastra o ruota piana". E poi "l'orlo era bianco e vuoto al centro". La testimonianza è stata effettuata alla polizia locale.
Articolo completo (in inglese) su

"UFO" A FORMA DI "SUPERMAN" IN ROMANIA? LA POLIZIA CONFERMA

I poliziotti hanno intervistato circa 20 persone, di età diversa, provenienti da Gemini, Contea di Mehedinti (Romania), le quali ha tutti dichiarato che una "creatura volante sconosciuta", dal rivestimento blu lucido, ha volato sopra le loro case, senza emettere nessuno suono o fumo. Aveva una forte rassomiglianza con...Superman. La polizia conferma.

NOVITA' SCONVOLGENTI SUL PRESUNTO "METEORITE" CADUTO IN PERU'

Mentre in Italia si continuano ad approfondire argomenti inutili, come il testamento di Luciano Pavarotti o i fischi a Fabrizio Corona, in altre parti del mondo stanno accadando fatti misteriosi, molti dei quali inquietanti, ultimo in ordine di tempo il supposto "meteorite" caduto domenica scorsa, in una zona remota della Ande, precisamente a Puno (Perù), vicino al confine boliviano. La notizia ha fatto il giro del mondo, ma gli aggiornamenti non vengono più ripresi (stranamente) dai mass media italiani.
Eccoli elencati:
1) Sarebbero circa 600 le persone contaminate da strani sintomi come gola irritata, occhi rossi, vomito, nausea e violente emicranee http://www.msnbc.msn.com/id/20838944/?GT1=10357
2) Il Professor Hermando Tavera del Perù Geophysics Institute afferma che eventi similari, nel Sud del Perù, sono accaduti nel 2002 e nel 2004, ma non è stato confermato che fossero meteoriti (cosa erano? Ndr) http://www.foxnews.com/story/0,2933,297145,00.html
3)Sette (7) poliziotti ricoverati in ospedale, sotto la tenda d'ossigeno http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo379891.shtml
5) Si parla di cavi e circuiti integrati trovati in loco http://forgetomori.com/2007/science/meteorite-makes-30-meter-crater-in-peru
6) L'avvenimento è ritenuto "catastrofico" (alla data del 20/09/2007) e catalogato come "Cosmic Event" dalla RSOE (Emergency and Disaster Information Service) di Budapest (Ungheria) http://visz.rsoe.hu/alertmap/woalert_read.php?cid=13424&cat=dis&lang=eng
Inoltre se si fosse trattato di un impatto meteorico, come mai nessun centro sismico ha registrato l'impatto? La questione è troppo grave, sembra davvero che qualcosa di extraterrestre abbia impattato (o atterrato?) in quelle lande desolate. E che con molta probabilità, visto le anomalie elencate pocanzi, non ha nulla a che vedere con un pezzo di roccia meteorica. Staremo a vedere se ci saranno aggiornamenti su questo avvenimento, il quale sembra uscito da un B-Movie fantascientifico degli anni 50 del secolo scorso.
Antonio De Comite
Coordinatore CUT (Centro Ufologico Taranto)

mercoledì 19 settembre 2007

INTERVISTA AL SERGENTE "CLIFFORD STONE", UNO DEI TESTIMONI DEL "DISCLOSURE PROJECT"

Quella che vi proponiamo sotto è una interessante intervista concessa dal Sergente USA Clifford Stone, alla ricercatore Kerry Cassidy (Project Camelot USA)

K: Kerry Cassidy
C: Clifford Stone
K: Clifford Stone, sono molto contenta di poterti intervistare qua oggi. Provo molto rispetto per quello che ha fatto e per il coraggio che ha avuto a farsi avanti per parlare su questo argomento. Trovo molto emozionante poterla avere di fronte alla camera.
C: Grazie.
K: E cosi ci troviamo qua in un grandioso luogo. Questo e’ il Museo sugli UFO di Roswell. Puoi dirci come sei finito a Roswell ?
C: L’ Esercito USA mi ha mandato qua. Sono un militare in pensione.
K: OK…
C: Pero, essendo un ex-militare, sei sempre soggetto al richiamo e sempre un soggetto al quale potersi riferire come consulente con delle domande. Mi sono ritirato da Sergente di Prima Classe.
K: Ora dimmi, risultavi come impiegato ? Ho capito che questa era una copertura , e’ corretto?
C: A dire il vero avevi una vita vera nell’ Eserito. Avevi una vera e propria missione. Le uniche volte in cui queste altre situazioni entravano in gioco era quando loro avevano un incidente UFO in corso e ti trovavi nelle immediate vicinanze. Posso raccontarti che nel 1965 in Vietnam c’era un campo base da cui si tento’ di aprire il fuoco su di un UFO. Nel momento in cui provarono a farlo, nessuna delle loro armi funziono’. Tutta l’ elettricita’ manco’ e questo finche’ l’ UFO non se ne ando’ .Posso dirtelo essendo stato in Vietnam per 4 anni,si’ fu per 4 anni, i documenti riportano 37 mesi ma se aggiungiamo il tempo del TDY in cui mi trovavo li, raggiungiamo i 4 anni, “TDY” sta per Servizio Temporaneo. Non avendo potere su nulla e’ davvero, davvero spaventoso e quelli sono stati momenti molto molto carichi di tensione.
K: Come Comunicatore, cosi denominato durante la tua vita militare, da quale eta’ hai iniziato a lavorare in questa facolta’ ?
C: Probabilmente intorno i 19 o 20 anni.
K: OK.
C: Quando si viene a sapere chi puo fare Interfacciamento, non ci sono scuole per questo. Ci sono cose che continuano nella tua vita, quando ne sono uscito c’ erano 7 persone ancora nell’ esercito che facevano Iterfacciamento, solo 7, nell’ ambito militare.Io venni coinvolto in un incidente dove avevamo una situazione per cui non ci venne detto esattamene dove accadde ma so..che siamo atterrati a Ben Hua, perche’ ricordando, c’ era n segno che indicava dove eravamo atterrati.
K: Ben Hua ?
C: Si trova in Vietnam.
K: Oh.
C: So che era Ben Hua, perche’ era lo stesso posto di quando ci tornai. Ora, si tratto’ di un incidente che accadde…
K: Fu un crash ? O fu una visita ?
C: Vedemmo le entita’ .
K: OK…
C: Questo ci spinse ad andare sul posto per provare ad estrarre un aereo e ci riuscimmo, lo tagliammo, penso, in circa 7 pezzi.
K: Ok. Era uno dei loro ?
C: No, no, no. Era un B-52…
K: OK…
C:…che non cadde normalmente..
K: Fu un’ esperienza di viaggio nel tempo ?
C: No. Era un aereo che venne abbattuto. Tutti rimasero uccisi…tutti morti sul B-52.
K: Abbattuto dai visitatori ?
C: Si trovavano in missione di bombardamento..non ho modo per saperl ma presumo che si trovassero in missione di bombardamento sul Nord Vietnam. Il danno all’ aereo fu causato da fuoco anti-aereo. Credo che il danno fu di questo tipo. Il B-52 venne usato per bombardamento convenzionale. Sembrava che qualcosa come una mano gigante avesse preso l’ aereo a mezz’ aria e l’ avesse posizionato sul terreno nella giungla. Questo era cio per cui ci interessammo.
K: Oh…
C: Noi non sapevamo, non vieni informato. Quando salimmo sull’ aereo negli USA per arrivare sul luogo, ci venne detto che andavamo in Florida.
K: risate..
C: Quando siamo atterrati a Oakland, ci venne detto che non eravamo destinati in Florida. A questo punto abbiamo proseguito e ci venne data una piccola borsa di plastica. Dovevamo toglierci la scritta “US ARMY” e le targhette coi nomi. Una cosa che non si dovrebbe fare e’ togliersi del targhette identificative. Noi le togliemmo. Qualsiasi cosa che poteva identificarti andava nella borsa di plastica. Eravamo tenuti a farlo finche non fossimo tornati da Ben Hua. Dopo questo evento mi misero in questo GP..intendo una tenda…C’era un tavolo li, c’era una sedia, c’era un blocchetto e un paio di penne, ma presi una matita. Dovevo mettermi li e buttar giu’ i miei pensieri.
K: OK…
C: Comunque, tornando alla tenda, questo era tutto quello che c’ era. Iniziai ad annoiarmi e iniziai a giocare a tic-tac-toe. Andai fuori a fumare e portai con me la carta, la piegai e la misi in tasca. Quando trovarono il pezzo di carta, ora ricordo che tutto quello che c’era sopra era il gioco che facevo, immediatamente la persona che chiamavo “il Colonnello” ,che era sempre li, colpi la sigaretta che avevo in bocca facendola cadere e inizio a dirmi con effusione “ Cosa stai facendo ? Perche’ hai questo ?” “Potresti essere ucciso per avere questa carta nella tasca”. Perche’ ? Era classficato come spreco. Non hai preso carta da li’ dentro, non hai preso nulla da li’. Tutto cio che si trova la’ dentro deve stare la’.Quindi tutto quello che ho scritto venne immediatamente messo dentro..dentro una valigetta e venne portato via da un corriere speciale. Tutto cio’ che ho scritto non mi fu piu permesso di vederlo.
K: Hmm..
C: Ora, hai mai scritto cose a volte che non sai di aver scritto ? Si, lo hai fatto. Posso dirti ora che tutto cio che leggo posso comprenderlo molto meglio di chiunque. Paul [ il suo amico, che e’ venuto con lui ad incontrarci] ti puo dire che faccio un sacco di cose come se le scaricassi. Ma sai cosa? Non devo leggere ogni pagina…io fotografo ogni pagina. Mentre fotografo, tramite me loro possono prendere ogni cosa che c’e’ li. Non ci sono novita’ per loro, ma qualcosa trovano interessante. Trovano delle cose che indicano loro che siamo nella direzione corretta, ma non precisamente. Se conosci qualcosa sulle formule matematiche, noi abbiamo rovesciato alcune cose. Questo puo spaventarti, perche’ pensi, siano giuste…dato che sei guidato a pensare cosi.]
K: Affascinante, che non pensiamo al Vietnam e al perido durante la guerra come un tempo in cui siamo stati in contatto con culture di altri mondi.
C: Sai perche’ ? Venivano definiti elicotteri. Eri in zona di guerra, quindi cio che fai e’ andare sul posto e usare un piccolo Occam Razor per ridurre tutto in polvere. Gli UFO non devono esistere. Lasciami ripetere diversamente. UFO non e’ un termine corretto.Convogli Interplanetari non posso esistere, quindi si deve trattare di qualcosa di molto terrestre. La NSA li chiamo’ UFO quando stavamo monitorizzando le nostre comunicazioni con l’ Unione Sovietica. Loro li qualificarono tali nella speranza che con l’ attivazione del Sunshine Act, che poi divenne La Legge per la Liberta di Informazione [Freedom of Information Act], non fossero soggetti ad essa dicendo che 7 UFO erano stati avvistati nel tal luogo ecc.. , ma potessero mettere poi tra parentesi : probabilmente palloni aerostatici. Ignorando il fatto che, in uno dei documenti di cui sto parlando, i 7 UFO stavano viaggiando a 1700 miglia orarie. I palloni non posson fare questo.
K: Giusto.
C: Fin da bambino mi sorprendeva quando la gente che diceva “Io non credo nei fantasmi. Comunque, accadde questo…”, poi raccontavano una storia perfetta sui fantasmi. Per me negare la realta’ sugli UFO e altri fenomeni che accadono significa negare me stesso.
K: Essendo tu un comunicatore in definitiva..C: Non devi sempre spiegare agli altri cosa accade. Ricorda cosa ti ho detto, lo senti ?
K: Si, senti quello che loro sentono e loro sentono quello che senti.
C: Se i nostri militari dicono “ Bene, questo e’ uno dei nostri ospiti”…e senti che loro non stanno trattando l’ entita’ come ospite, cio che accade e’ che stai sentendo quello che l’entita percepisce.
K: Uh huh..
C: E..in una situazione ho persino aiutato uno di loro a fuggire. [risate] Non sto dicendo tutto quello che andrebbe raccontato..
K: Sono curiosa. Cosa accadde ? Prima di tutto, che tipo di entita’ era ? Ho capito che veniva tenuta prigioniera. Dan Burisch infatti dice la stessa cosa.
C: Bene, non so se c’era uno Stargate o cosa, ma se si tentava di portare fuori questa creatura da dove si trovava, allora ci sarebbero stati dei morti.Questo non era accettabile per la creatura. Puoi sentire cio che lei sente. Questo e’ il modo migliore in cui posso spiegarlo. Sto cercando di spiegarmi senza entrare in certi dettagli.. . Ho convinto la persona che chiamavo sempre “il Colonnello”, o in tanti altri modi. Ho detto lui che la creatura doveva mostrare solo a me una cosa, quindi che dovevamo restare soli io e lei.Allora tutti gli altri se ne andarono. Solo uno dei Spec 5 rimase per aiutarmi. Gli ho detto “Dobbiamo tagliare questa recinzione qua dietro” “ Possiamo finire nei guai per questo” rispose e gli dissi “Si, lo so, ecco perche’ ti sto chiedendo di lasciare la tenaglia” [risata] Non lo fece. Lui taglio’ i fili per me. Cosi portammo fuori la creatura.Quando se ne accorsero, avevamo gia’ portato la creatura fuori dal perimetro. Molto seccati, tentarono di sparare alla creatura, ma ormai si trovava in una posizione dove una luce estremamente forte veniva da sopra. Non sono riuscito a vedere il mezzo.In un attimo la creatura spari’ . A questo punto Il Colonnello mi disse che potevo essere mandato in Corte Marziale ,ma che avrebbero sorvolato questa volta,ma non doveva piu accadere.Io risposi “Se si suppone che loro siano nostri ospiti..perche’ li trattiamo crudelmente come prigionieri ? Anzi persino peggio che i prigionieri ? “Abbiamo identificato ,finche’ non ne sono uscito, 57 specie differenti. Vengono chiamati affettuosamente “Heinz 57” . In uno dei nostri film c’e’ una frase su questo.
K: Uh huh..
C: Mi piacerebbe dire che esistono solo 2 o 3 razze..solo 4 o 5 o qualcuna in piu. Mi piacerebbe dire questo, ma per quanto ne so, se cambio qualcosa che in effetti so, allora non sarebbe realta’, vado avanti e dico cio’ che la gente vuole sapere.
K: Uh huh. Bene, perche’ dici che ti piacerebbe poter dire che sono solo una o due ?
C: Oh bene, alcune persone direbbero “ Troveremmo la tua storia piu credibile se dicessi..” e “Non puo essere grigia questa creatura ,cosi sarebbe piu credibile?” Cosa vuoi, una storia che sia credibile o vuoi la verita’ ? La verita’ puo non essere come tu credi, ma e’ la verita’ che io conosco. Questa e’ tutta la verita’ che posso confermare.
K: Hai mai..sto presumendo che loro fotografino queste entita’ ? Giusto?
C: Esistono fotografie.
K: Ok e per quanto ti riguarda? Li hai mai disegnati ? Hai dei disegni su di loro ?
C: Si, ho alcuni disegni.
K: Li hai mai distribuiti ?
C: No.
K: Hai la possibilita’ di mostrarli o consegnarli ?
C: Per alcuni si ,per altri no.
K: Sai qualcosa sulle basi sotterranee ?
C: E sulla tecnologia che segue..
K: Ok. Deduco che sei stato in queste basi sotterranee ?
C: Non per scelta.
K: Non per scelta? E’ comprensibile. Hai mai visto i Rettiliani, come sono definiti nelle comunita’ ufologiche ?
C: Alcune specie posso essere definite Rettiliani, si.
K: Sei stato in grado di comunicare con loro telepaticamente ?
C: Loro possono farlo con te. Difficile da spiegare. Non puoi tenere segreti.
K: Certo.
C: Una cosa che ricordo a tutti e’ che il programma e’ impostato in modo che sai solo quello che hai bisogno di sapere. Diverse volte sai piu di quello che si suppone tu sappia, ma non sai mai tutto.
K: Certo.
C: Quindi chiunque dica di sapere tutto e’ un bugiardo. Non e’ vero.
K: Hai qualche amico speciale che e’ rimasto in contatto con te fino ad oggi?
C: Ne ho menzionato uno.
K: Scusa ?
C: Ne ho menzionato uno
K: Uno. Ok. Sarebbe Korona ?
C: Corretto.
K: Ok e Korona e’…sai da quale pianeta arriva ?
C: Uh uh. So che si trova circa a 100 anni luce da qua, perche uso sempre questo come esempio.
K: Ok..
C: In tempo reale, dal momento in cui partono, c’e’ una cosa simpatica su questo, dal momento in cui lasciano il loro pianeta che si trova in un sistema stellare a circa 100 anni luce dalla Terra, in tempo reale impiegano 1 ora e 40 minuti.
K: Meraviglioso. Che tipo di mezzo usano? Si teletrasportano attraverso lo spazio o usano una nave?
C: E’ una nave. Viaggiano realmente. Usano cio che noi definiamo wormhole.
K: Uh huh. Ora, sei mai stato con loro ?
C: Non ne ho coscienza, ma puo’ essere di si.
K: Quindi non ne hai memoria cosciente, intendi questo? Di questi avvenimenti. Pero potresti averli vissuti.
C: Sono accadute cose molto spaventose nella mia vita. Intendo dire che lo senti, senti realmente paura prima di vedere la creatura.
K: Una persona come te, noi pensiamo che tu non sia spaventato, perche sei cosi cosciente della tua interazione con queste creature che sono sorpresa nel sentirti dire che hai paura. Hai paura adesso ? O ne hai avuta in passato ?
C: Quando ho passato quelle esperienze,si , ho ancora paura. Ancora di piu, perche senti la paura che loro hanno. Noi siamo una specie davvero pericolosa.
K: Certo.Ok. Credo che questo sia una delle ragioni per cui contattano te come comunicatore o interfacciatore .Giusto?
C: Bene, sono molto interessati al nostro benessere. La gente pensa che non puo essere cosi. Abbiam fatto cose terribili contro noi stessi. Loro lo sanno. Stanno cercando di capire alcune cose su di noi. Penso che stiano scambiando informazioni dicendo “Hey, questo e’ quello che avete fatto a voi stessi” . Credo che leghi molto con alcune abductions che avvengono. Penso leghi con alcune delle mutilazioni animali che avvengono, e credo che abbia a che fare con alcune sparizioni di persone dal Pianeta Terra .
K: Ok, quindi ci sono persone che spariscono regolarmente, giusto?
C: Oh si.
K: Vanno su altri pianeti ? Vanno a finire in basi di altri pianeti ?
C: Non ho risposta per questo.
K: OK.
C: Esistono dei propositi, ma non li conosco.
K: La tua missione e’ avvisare la gente, non solo sulle altre creature la fuori e altre razze ecc.. , ma anche per prepararla o allertarla su qualche evento? Sembra che tu alluda a qualche evento che nemmeno tu conosci pienamente.
C: Come due punti distanti, si stanno avvicinando sempre di piu e infine sappiamo che sta accadendo. Il Contatto sta per avvenire. Il Dipartimento di Astrobiologia della NASA ha tenuto una conferenza nel 2000. Dimentica il rapporto dell’ Istituto Brookings. Questo rapporto e’ uscito e dice “Sai, non sappiamo realmente quale sarebbe la reazione del mondo”. E’ un piccolo rapporto. Quante persone lo hanno letto ? Quante persone ne sanno qualcosa? Quando diciamo che possiamo accettare la realta’ della visita di queste creature, in realta’ quanti di noi sono davvero pronti a questo confronto faccia a faccia ?Posso dirti che ogni momento e’ differente. Ogni momento c’e’ qualcosa nella parte posteriore della tua mente che dice “Cosa sta per accadere ?”.Ogni volta che sentiamo che qualcosa va storto , lo riferiamo alla morte. Non perche’ loro sono pericolosi, ma perche’ noi siamo pericolosi per noi stessi. Quindi la situazione e’ : come prepari la popolazione mondiale per questo contatto definitivo, che non e’ come quello inteso dagli astronomi, un contatto con segnali radio dallo Spazio profondo, ma un contatto faccia a faccia e sta per avvenire sul nostro pianeta.
K:Certo. Bene, sta avvenendo giornalmente coi militari, sbaglio?
C: Oh,molto di piu di quanto la gente sappia. Ma anche qui, molte persone non ne vogliono parlare.. Cio che vuoi quando esci dall’ esercito, cio che vuoi di piu e’ ..essere normale.
K: Perche’ ? Perche’ vuoi essere normale ?
C: Per me la piu grande cosa che si puo essere e’ un servitore. Prendersi cura di altre persone e’ la cosa piu’ importante. Il Se’, il Se’ prende gratificazione dall’essere di aiuto agli altri. Questo e’ importante. Pero’ la maggioranza delle persone mette se’ stessi davanti agli altri. A causa di questo abbiamo il mondo di oggi.
K: Tornando a quando hai detto che avverra’ il contatto, tu sei una persona in prima linea per preparare il resto dell’ umanita’ in quanto tu stesso sei stato in contatto. Nel senso che gli alieni hanno comunicato e scelto le persone nel pianeta con cui comunicare, di cui tu sei parte,giusto ? Questo contatto viene preparato anche ora mentre parliamo, giusto?
C: In tutto il mondo.
K: Ok. Stai pensando.. molte persone dicono che sta avvenendo, perche il mondo veda, gli alieni stanno per atterrare di fronte alla Casa Bianca. Qualcosa di questo tipo ?
C: No.
K: In un certo senso, avviene ogni giorno. I militari ne sono coinvolti..alcune creature vengono catturate, come dici, le tengono prigioniere. Abbiamo anche stipulato trattati con alcune delle razze ?
C: Ok, ho sentito parlare dei trattati. Non e’ pero’ argomento con cui ho avuto a che fare.
K: Ok.
C: Bene, Ti diro’ questo, penso che entro il 2016 qualcosa di meglio dovra’ accadere. Nel 2016 credo che verra’ annunciato al mondo che esiste una sonda che passa molto vicina alla Terra ogni 15 o 20 anni. Lo abbiamo gia’ definito asteroide. Non e’ un asteroide. In realta’ e’ una sonda artificiale. In altre parole qualcuno l’ ha messa li . Loro ci hanno trovato molto tempo fa. La tecnologia e’ comparabile a quella del Voyager. Ormai e’ tecnologia molto vecchia per loro.
K: Cosa stai dicendo? E’ una sonda.. sai quale razza ?
C: Sto dicendo che l’ abbiamo gia scoperta. Per noi non puo essere una mezzo artificiale di qualche sorta, pero’ rifiutiamo di accettarlo e lo definiamo asteroide. Parlo del BG1991. Circa 30 metri di diametro, con superfici altamente levigate. Gli asteroidi non hanno superfici altamente levigate. Prende percorsi correttivi per evitare collisioni con altri asteroidi.
K: Da quale razza e’ stato prodotto, da quale pianeta ? Lo sai ?
C: Non lo so.
K: Pensi che gli alieni ti abbiamo migliorato geneticamente ? Hai notato se le tue facolta’ sono aumentate ?
C: Si, ma non provi ad usarle perche puoi..sai le cose che stanno per accadere prima che accadono. Spesso non puoi fare nulla per cambiarle. Come quando sapevo che uno dei miei figli ,ma non quale di loro, stava per morire in motocicletta. Questo e’ molto duro. Prima che mio figlio venisse ucciso, il mercoledì prima, sapevo che aveva parcheggiato la moto dietro l’auto..Ho cercato di evitare un paio di volte che prendesse la moto ,anche se la mia famiglia non sa che l’ ho fatto per evitare il peggio.
K: Quindi sei un precognitore ? Intendo, questo e’ cio’ che loro chiamano precog .Tu conosci il futuro prima che accada. Non sei pero’ in grado necessariamente di cambiare le cose o evitarle. C’e’ una ragione perche’ le cose avvengono. Sei d’accordo ?
C: Oh si..
K: Quindi, in un certo senso che dovrebbe darti pace, non solo noi sappiamo , ma anche l’ anima sa cosa deve accadere. Le anime sono consapevoli. In altre parole, noi siamo tutti consapevoli di quando dobbiamo morire. Possiamo non esserne consci, ma lo sappiamo, giusto? In un certo senso non e’ quindi tua responsabilita’ il prevenire un avvenimento o meno se la nostra anima e’ daccordo col fatto che accada. Giusto?
C: Bene, come dico io, con loro, loro possono persino comunicare con cio che noi definiamo aldila’. Nonostante questo e la loro avanzata tecnologia, certe questioni restano senza risposta.
K: Ok.
C: Sto cercando di non dire alcune cose su questo. Posso dire che con la morte di mio figlio…loro mi hanno aiutato a visitarlo una volta.
K: Certo.
C: Ti devo spiegare una cosa prima che tu mi faccia altre domande..io so che se avessi potuto tornare indietro di 15 minuti, potevo evitare che accadesse. Tutto cio che dovevo fare era deviare i suoi movimenti ovunque lungo quei 15 minuti per 1 minuto o poco piu..avrei quindi alterato gli eventi.
K: Pero..
C: Pero ancora una volta, c’e’ un limite. Questa e’ la nostra realta’ [gesticola con le mani]. Qua crei una linea parallela. Per qualche strana ragione non e’ buono creare linee parallele, e loro lo sanno. Inoltre, e’ stato precisato il fatto che non puoi scappare dalla realtà di questo continuum temporale in cui ci troviamo, perche’ la sua morte e’ la realta’ per me in questo momento di tempo in cui mi trovo. La Seconda Guerra Mondiale e’ avvenuta. Non si puo cambiare la linea temporale nella quale ci si trova, esiste una barriera naturale. Quando scopriremo in futuro i viaggi nel tempo, non potremo scoprire prove su qualcosa che ha lasciato la linea temporale a causa di questa barriera.Il fatto e’ che siamo parte di qualcosa di grandioso, molto vasto e siamo in un’ avventura. Siamo parte di questa avventura.
K: Uh huh..
C: Noi giochiamo certe parti in questo. Quando hai parlato del fatto che loro sono noi….e intendo, [si riferisce a Paul] lui mi ha sentito dire questo, gli e’ apparso un sorriso sulla faccia quando hai detto questo. Il fatto e’ che noi guardiamo alle differenze. In particolare i “57”, guardano alle similitudini. Quando guardiamo alle loro similitudini e cominciamo a realizzare quanto abbiamo in comune e eventualmente arriviamo ad un unico punto : loro sono noi.. perche’ ogni cosa nell’ Universo e’ interconnessa. Ogni specie e’ interconnessa. Nessuno si chiede perche’ il denominatore comune e’ la forma umanoide ? Non sarebbe cosi se non derivassimo tutti da uno stesso stampo galattico. Diverremmo spiritualmente illuminati comprendendo questo, quello che diciamo noi e’ pazzesco. Dall’ altra parte loro non sono pazzi.
K: Puoi dirci qualcosa sui tipi di visitatori con cui hai avuto rapporti? Li vedi fisicamente ? Ti trovi in stato alterato o puoi vederli nella mente ? Comunichi telepaticamente ?
C: Sono fisici come tu ed io.
K: Ok..
C: Si, puo avvenire telepaticamente. Alcuni preferiscono parlare come noi due.
K: OK.
C: Loro vogliono comunicare. Pero c’e’ una cosa che devi tenere a mente, questo e’ cio’ che molti trascurano ed e’ percio’ che e’ difficile parlarne.Tu non stai solo “parlando” con loro. Loro sanno e sentono tutto cio che tu sai e senti. Sei dentro, tu senti cio che loro sentono. Sentirai che hanno paura di noi, noi non siamo bravi ragazzi.Noi usiamo il termine visitatori..
K: Esatto.
C: Ma loro sono trattati come prigionieri…
K: capisco..
C: ..e non esiste legge per proteggerli..
K: Mm hm. Dan Burisch ha parlato di questo.
C: Nel 1960, posso procrarti il documento, abbiamo formulato, lo fece la NASA, un libro che hanno chiamato Legge dello Spazio Esterno. Non era ancora il 1970 che la questione dei diritti legali di creature senzienti, non di questo mondo, venne presa in considerazione. Sai quali sono i loro diritti ? Non ne hanno.
K: Anche tuttora stai dicendo.
C: Nessun diritto..un animale da laboratorio ha piu’ diritti di uno dei nostri visitatori. Nonostante siano molto superiori a noi per intelletto e spiritualmente. Loro permetterebbero di essere uccisi – molti di loro lo farebbero, diverse specie – piuttosto che fare qualcosa che puo causarci un danno o ucciderci. E scusami [commozione], ma questo e’ cio che cercavo di evitare.
K:Capisco. Ok, quindi loro, in un certo senso, si sacrificherebbero perche’ hanno profonda consapevolezza di cosa accadrebbe, diversamente da noi.
C: Assolutamente.
K: Quindi devi essere sintonizzato su alti livelli spirituali per poter comunicare con varie razze di altri pianeti. Questo e’ un dono col quale si nasce.
C: Io voglio essere normale, se comprendi cio che intendo.
K: OK.
C: So cosa intendi.
K: Esternamente, appari come una persona normale e sicuramente hai avuto anche diversi tipi di lavoro normale , giusto?Pero sei anche ultra-normale o usi delle potenzialita’ umane che le persone in media non usano . E’ corretto ?
C: Beh, lo spero..[risate]
K: OK.
C: Bene, vediamo se riesco a spiegarti rapidamente una cosa. Quando ero piccolo, giocavo con bimbi che altri non vedevano. Per me era perfettamente normale. So cosa si intende per amici immaginari o cose del genere, ma questo era diverso. Per me era normale. Loro mi aiutavano con i miei compiti a casa..e per me era normale. Ora, nessun altro poteva vederli. Io non riuscivo a capirne il motivo. Loro mi spiegarono che non potevano perche non erano selezionati per farlo. Io cercavo di spiegare agli altri che loro erano con me. Una cosa che non potevo fare era essere normale. Pensavo che altre persone avessero queste esperienze, ma essendo un bambino non capivo che non era cosi semplice. Queste cose accadevano a me, erano parte della mia vita solamente , ma credevo che chiunque avesse queste esperienze. Quando ho capito e ho compreso che la gente mi prendeva per matto ..potevo semplicemente fingere e dire che stavo scherzando.Non posso spiegare perche’ non potrei mai farlo, ma non potrei mai farlo.
K: OK..
C: Mi sono sempre preso cura degli animali, se ne trovo uno ferito, proverei continuamente a cercare di curarlo finche non torna in salute. Come bambino io non capivo..quando mi tagliavo la mamma mi teneva la mano sotto l’ acqua per lavarla.Bene, trovai un piccolo uccello ferito e lo misi sotto l’acqua del lavandino senza capire che cosi lo stavo affogando. L’ intenzione era di aiutarlo. Probabilmente piansi per una settimana per averlo ucciso.
K: Uh huh..
C: Immediatamente per la prima volta, quelli che io definivo bambini..riuscii a vedere come davvero apparivano. Uno di loro in particolare, che io ho sempre chiamato Korona.. mi disse “sono Korona”, con la K . Al tempo non sapevo come si scrivesse.
K: Che tipo di essere..come lo definiresto, che tipo di entita ?
C: La gente vorrebbe che lo definissi un grigio. Non lo era, era verde, un verde pastello. Subito lui volle sapere perche’ mi sentivo in quella maniera. Era inusuale. Immediatamente compresi che lui era come un monitor per me.
K: Quindi esiste un’ empatia in due direzioni tra voi ,come la telepatia.
C: Lo spieghero’ piu’ avanti. Vediamo i nostri visitatori come i personaggi dei fumetti. Loro hanno una cultura, hanno una societa’, hanno famiglie, hanno amori, hanno preferenze, possono sentire paura e dolore.
K: Quindi, questa fu la tua introduzione a questa realta’ in maniera piu personale, giusto?
C: Fu la prima occhiata, uno shock…queste cose proseguirono senza che potessi condividerle. Non ti sentiresti mai cosi solo. Mi ricordo che piangevo con i miei genitori chiedendogli di portarmi dal dottore che poteva mandare via i mostri.
K: Mi meraviglierei se qualcuno come te, uno dei sette, capace di comunicare con gli alieni, non sia mai stato portato sulla base sulla Luna, o su una base su Marte. Non so poi se possano aver in qualche modo eliminato parte della tua memoria.
C: Ho ricordi che non so se derivino da eventi accaduti sulla Terra..ho vivida memoria di …non so spiegare.Per esempio, hai mai sentito dire di una tazza di caffe’ piccola cosi, che tu metti il caffe’ dentro di essa e il contenitore del caffe’, non una caffettiera…color oro, la tazza era color oro, insomma metti il caffe’ li dentro e bevi ,poi subito si riempe di nuovo. Ora dirai, cosa sto dicendo ? Ora capisci perche’ esito a parlare di cose del genere.
K: OK. Fantastico. Dal punto di vista delle persone che non sono mai state sulla Luna o Marte..tu sei li seduto parlando a noi di esperienze lontanissime dalla vita comune su questo pianeta..e credo che ad un certo punto tu abbia molto piacere nel condividerle con noi.
C: Oh si. A volte faccio errori e permetto alla gente di sapere cose che non dovrei permettergli di sapere. Perche sono parte della mia vita con cui devo fare qualcosa.
K: Certo..
C: Non capisco questo. Non so cosa sia.
K: E’ sorprendente perche’ hai lavorato in questo mondo dagli anni 60, quindi sono 40 anni e rotti e ancora sei meravigliato di questo, si tratta del tuo destino e di quello che dovrai fare in futuro, credo. Ti ho capito ?
C: C’e’ qualcosa che sta per accadere e qualcosa di cui faremo parte. Non so pero’ di cosa si tratti.
K: Sei partito nel 1960 come Interfacciatore ?
C: Fine anni 60.
K: OK. E non e’ ancora finita tuttora. Perche’ non hai perso la capacita’ e sei ancora uno dei 7, quindi in ogni momento potrebbero bussarti alla porta.
C: Bene, ti controllano continuamente.
K: OK. Visitatori la fuori, comunita’ differenti. Loro di sicuro sanno come trovarti, sanno dove sei in ogni momento o cosa stai attraversando. Per esempio, potrebbero dirti :”Continua cosi, stai andando bene” Giusto? Per te e’ una missione, una missione Terrestre .
C: Voglio continuare in questo, non capisci pienamente come,ma sai che qualcosa devi fare. E gli aspetti spaventosi in questo? Non sai chi, come e cosa ,ma sta arrivando, e’ una lotta col tempo.
K: E’ l’avvento del 2012? Parli di questo?
C: Non so. Molta gente dice “Sei hai lavorato in queste cose devi avere le risposte”. Non hai tutte le risposte. Chi dice di averle sta mentendo.Non sai cosa sia. Perche’ uno dovrebbe voler azzardare e mettersi in ridicolo ? Poi ci sono problemi famigliari. La mia famiglia non capisce .Io e mia moglie abbiamo avuto una figlia in Vietnam e abbiamo faticato per portarla via. Quando e’ venuta via ha portato chiaramente con se la sua famiglia. Quando abbiamo iniziato a parlare degli UFO, loro gia conoscevano l’argomento e sapevano di alcuni fatti in cui sono stato coinvolto, il governo del Vietnam ne aveva parlato, cosa che mi sorprese. Anche oggi c’e’ un tremendo interesse fra le persone in Vietnam per lgi UFO.
K: Oh, davvero.
C: Una delle prime prime cose che accadde in Vietnam fu…e loro mi chiamavano col mio nome . Molte persone mi chiamano Stoney o Cliff, ma…noi sparammo a questi ragazzi e io fui il primo a tirare il grilletto. Fu che mi dissero .. “Clifford, che fai li ? Non dovresti essere li”. Io ero nell’ esercito in una missione…ma la cosa strana e’ ..che cosa cercavano di dire? Che io non avrei docuto essere nell’ esercito? I nostri visitatori, cosa avevano pianificato per me ?
K: Bene, puoi darti una risposta ? intendo..
C: Non ho risposte. Ho piu domande di quante ne abbia tu su di me.Due o tre volte ho cercato di levare gli Ufo dalla mia vita. Vuoi che ti dica un piccolo segreto ? Non posso. C’e’ gente la fuori, e io sono uno di loro…non e’ questione di soldi – Dio, vorrei che lo fosse – lotto ogni..e lui puo’ confermare [riferito a Paul], ogni mese per guadagnarmi da vivere. E’ piu di questo. La cosa piu’ difficile da fare ora e’ far in modo che la gente pensi da se’, e legga. Se pensano da se’, e leggono la documentazione – e mi riferiscono a documenti governativi – se leggono con mente aperta possono farsi sentire e dire “ Allora c’e’ di piu di questo. Qualcosa sta accadendo.”
K: Certo.
C: Quindi le uniche domande che attendono risposta sono : Cosa sta accadendo ? Quanto sa il nostro governo ? Quando lo hanno saputo ?
K: OK, bene vogliamo ringraziarti per il tuo coraggio, per la tua integrita’ e per il tuo sviluppo spirituale o consapevolezza che ti permette di comunicare con questi esseri di altri mondi in un tempo in cui pochi sul pianeta possono farlo coscientemente.
C: Ci furono momenti in cui andammo vicino ad un attacco nucleare a causa degli avvistamenti UFO. Grazie alla Hotline che venne impostata, la gente Americana venne informata e si evito’ una guerra per errori di valutazione. Gli UFO sono una realta’. Gli UFO esistono. Vengono rilevati e registrati sui radar. I piloti di aerei da combattimento cercano di intercettarli , abbiamo casi di missili abbattuti, non distrutti, ma resi innocui.Abbiamo avuto casi i aerei da combattimento che hanno tentato di aprire il fuoco sugli UFO e le armi non hanno funzionato.
Fonte:http://www.projectcamelot.net/

INCREDIBILE FILMATO "UFO" PROVENIENTE DAL BRASILE

Incredibile filmato di un UFO (Unidentified Flying Object), ripreso a Piracicaba (Brasile) a Luglio 2007 e immesso su "Youtube". Mostra un oggetto infuocato, che rilascia dei frammenti cadenti, in maniera copiosa. A prima vista si potrebbe pensare a un meteorite o un detrito spaziale ma, al 36° secondo del video e al 59° secondo l'oggetto fa una virata improvvisa e veloce a "gomito" (180°). Questa virata improvvisa esclude l'ipotesi convenzionale e ciò che è stato filmato è un video incredibile di un UFO, che a prima vista sembrerebbe (filmato) autentico.

martedì 18 settembre 2007

INTERESSANTI CONSIDERAZIONI DI "ESOPOLITICA"

Intanto dobbiamo i dovuti ringraziamenti al dott. Alessandro Marescotti, componente di PeaceLink per averci portato a conoscenza di fatti strepitosi accaduti in Puglia (Italia) e particolarmente nell’area del Tarantino alla fine del 1960 (vedi immagine jpg sopra) e annullato nella sua realtà, grazie all’intervento straordinario del Presidente USA “John Kennedy” che annullò senza scampo tutti gli insediamenti di missili a testata nucleare (Bomba H) nel nostro meridione d’Italia. Un secondo ringraziamento al dott. A.Lissoni, il quale, raggiunto da un articolo sul Sistema C4I in Taranto a cura del Signor Puletto Vincenzo, nella qualità di Coordinatore della S.U.T., oggi definito “Centro Ufologico Taranto”, inviò Il testo al Link dell’allora ReteUFO di Alfredo Lissoni (anno 2000) e naturalmente pubblicato e che qui di seguito riportiamo:

“Non molto tempo fa, abbiamo avuto notizia, tramite quotidiani regionali, della creazione, a Taranto, di un sistema di comando, controllo e intelligence. Questo progetto appartiene alla Marina Militare Statunitense la quale ha impiantato a Taranto una serie di strutture, non proprio "ordinarie". È stato chiesto alla Marina Militare Italiana di confermare la veridicità di tali affermazioni che, come è solito fare al "sistema militare", non sono state né confermate né smentite. Entrando nei particolari, il C4I sarebbe un sistema di intercettazione e di coordinamento dati molto avanzato. Azzardando un paragone, lo si potrebbe mettere alla pari con Echelon, ma molto più tecnologicamente avanzato. L'appalto di questo sistema appartiene alla Logicon, una ditta che ha sede in Virginia, che ha creato il software, composto di circa 180.000 linee di codice, che è una cifra enorme, e quindi da questo si può risalire alla complessità del progetto. Questo software è probabilmente in dotazione a tutte le basi presenti a Taranto. Il sistema in questione si troverebbe solo in alcuni posti determinati del globo terrestre, come la Virginia (sede per altro della CIA), San Diego (dove ha sede il SETI), il Barhein, nel Golfo Persico e Taranto. Proviamo a leggere tra le righe di queste affermazioni: potremo facilmente attribuire a Taranto una importanza mondiale. È quindi scontato chiedersi: da dove deriva questa importanza? È vero che la città è sede di importantissime basi militari, ma francamente ci sembra un po' poco per alzare Taranto ai massimi vertici militari. A questo punto, nulla ci toglie di inglobare tale situazione in un discorso ufologico. D'altronde è facile pensare questo, quando si parla di sommergibili non meglio identificati e sub stranieri in cerca di chissà cosa, o di strane antenne nei fondali dei nostri mari. Il discorso acquista più vigore se ci spostiamo al di fuori dell'area tarantina: il 3° ROC a Martina, con i suoi radar geodesici, e altre basi la cui ufficialità sarebbe da mettere in discussione. Il tutto condito dalla certezza di essere un punto molto caldo, nonostante non si venga mai menzionati (ci potrebbe essere un rapporto tra il non essere considerati e quello che sta succedendo? …illazioni, solo illazioni…). A dir la verità, già da un po' di tempo, noi tarantini avevamo notato strane attività nell'ambito delle acque della città e nelle vicinanze delle varie basi. Giusto per citarne uno, possiamo affermare che nelle vicinanze di una base denominata comunemente "Chiapparo", da molto tempo ormai vanno avanti lavori di costruzione, per alcuni edifici non meglio identificati. E poi come è possibile non accorgersi, per noi tarantini che conosciamo molto bene i nostri porti e le nostre acque, dei vari navigli americani che si sono avvicendati nelle settimane scorse nell'ancoraggio? Probabilmente con queste notizie abbiamo avuto la conferma dei nostri sospetti: ora come ora, è impossibile negare che a Taranto ci sia qualcosa di veramente "grosso" e importante, ma che cosa? Ci sono tante altre basi navali nel mondo che potrebbero avere la stessa importanza di Taranto, quindi da dove deriva questo interesse? Non vogliamo alzare oltre modo il tono del discorso con affermazioni del tipo "Taranto sarà il centro di tutto!" oppure "Da Taranto partirà il PROGETTO!", ma noi, come cittadini, sentiamo di avere il diritto di sapere per lo meno lo stretto necessario per non vivere nel terrore. Però purtroppo, come ben sappiamo noi ufologi, queste conoscenze ci verranno sempre negate”.

I motivi reali di questa immissione nel nostro BLOG è quello di evidenziare come gli US Army hanno da sempre padroneggiato sui territori dei Paesi amici o comunque sottoposti ad ordini politici e militari, esattamente come esercitano il loro potenziale nel campo ufologico. Quest’ultima versione ci ha resi da sempre dubbiosi quando Governi e Servizi Militari USA, assumendo un carattere di ingenuità grossolana, rilasciano documenti declassati per convincere tutti della loro bontà. Mentre scriviamo queste poche righe, pensiamo a quanto sia difficile pensare alla messa in opera in tutta l’Europa, Russia compresa, di scudi spaziali atti alla salvaguardia dei popoli inermi, mentre nel Medio Oriente c’è la guerra alla eliminazione, per meglio esercitare il presupposto della padronanza territoriale e della gente nativa, che ha tutto il diritto di essere padrona della propria esistenza. Non possiamo accettare l’idea che gli Americani in effetti sono dei buoni Samaritani, anche perché lo vediamo, lo tocchiamo tutti i giorni, laddove non c’è possibilità di avere dei servizi compiacenti, adottano sistemi militari ed anche di natura economica, purchè si realizzano quei presupposti di egemonia sul resto del Mondo libero. Dal DVD “Out of the Blue” leggiamo la dichiarazione del Presidente USA Eisenhower quando al di là dei doveri e ragioni di Stato afferma: "Allorchè la Politica, raggiunge l’intesa con le forze armate e con l’industria Americana, il potere del popolo è già nullo".
Dunque chi sono i reali nemici degli Americani ? Ragione per cui, diciamo questo popolo, ha bisogno di insediarsi ovunque ed in qualunque condizione, pur di essere, comunque determinante ? Ci viene il sospetto che al di là delle forme di vita terrestri, ci siano condizioni diverse, che potrebbero essere presenze intergalattiche che non permetterebbero mai guerre o comunque disastri nucleari che annienterebbero la nostra amata “TERRA”, mentre queste Nazioni, una volta plagiati i propri cittadini, annunceranno la loro alleanza con forme di vita intelligenti, ma contrari alla esistenza del nostro pianeta, tanta è la belligeranza che cresce di giorno in giorno ?
Suonare le trombe di un allarme non è certamente scandaloso, anzi fa acquistare alla nostra coscienza la consapevolezza giusta sviluppando in sintesi una attenzione nelle nostre menti. Questa non è una partita di Calcio con la sua tifoseria, ma semplicemente vogliamo dare corpo alle nostre convinzioni. Preghiamo i nostri Politici ed i nostri Militari, agli uomini di Scienza ed a tutti coloro che vogliono prendere coscienza di prendere posizione in favore della Pace, quella vera, affinché i popoli della Terra non si facciano soggiogare da un potere latente che non paga alcuno.

Vincenzo Puletto
Coordinatore CUT (Centro Ufologico Taranto)