giovedì 13 dicembre 2007

JOHN TITOR AVEVA RAGIONE? I VIAGGI NEL TEMPO NON SONO PIU' UNA CHIMERA

L'anno che sta per concludersi passerà alla storia come quello in cui sono stati fatti grandi progressi nel campo della Genetica ma anche qualche passo avanti nello studio delle scienze dello spazio. Risale infatti a maggio di quest'anno, l'osservazione della più grande esplosione stellare mai vista prima, fatta d'alcuni astronomi in California e solo al mese scorso la scoperta fatta da un team di astronomi inglesi, nell'ambito dell'ambizioso programma di ricerca britannico denominato SuperWasp (Wide Angle Search for Planets), di tre pianeti fuori dal Sistema solare che potrebbero anche ospitare la vita.
E dallo spazio alle viscere della Terra, nel cuore del Cern di Ginevra, vicino al paese francese di Cessy, al confine con la Svizzera... dove tra qualche mese sarà possibile mettere in funzione, in una struttura a forma di anello di 27 chilometri sotterranei, la più straordinaria e sofisticata macchina che l'uomo abbia mai costruito, al quale ha contributo pure l'Italia con 615 scienziati dell'Istituto nazionale per la Fisica nucleare.
Ma la cosa più sensazionale e appetibile, soprattutto per i fans di John Titor, è che il viaggio del tempo non è poi così lontano da vedere, visto che si parla di una sorta di macchina del tempo di altissima tecnologia, che permetterà di dare risposte a domande e misteri che ci seguono da molto tempo. Difatti la macchina è un rivelatore costituito da 100 milioni di singoli elementi attivi, ciascuno dei quali contribuisce alla ricerca di segnali di nuove particelle e nuovi fenomeni al ritmo di 40 milioni di volte al secondo. E` una specie di grande microscopio, uno degli strumenti scientifici più complessi e precisi mai costruiti, che permetterà ai ricercatori di identificare e misurare precisamente l’energia e la quantità di moto di tutte le particelle prodotte nelle collisioni di protoni ed alta energia LHC (Large Hadron Collider), lanciate dall'accelleratore quasi alla velocità della luce attraverso 12 anelli ciclopici. Il cuore della macchina, chiamata CMS (Compact Muon Spectrometer) è situato a 100 metri di profondità, e si tratta di un grande magnete raffreddato a 270° gradi sotto lo zero. Con il CMS sarà possibile fare un salto indietro nel tempo e studiare così i primissimi istanti di vita dell'universo 1/10 di miliardesimo di secondo dopo il Big Bang.

5 commenti:

Leonardo ha detto...

Se riuscissero veramente a viaggiare indietro nel tempo sarebbe fantastico!!,ma ricordiamoci che potrebbe essere anche molto pericoloso.

tudor ha detto...

leonardo hai ragione io ti dico che si puo viagiare nell tempo ancora sto studiando ii detali perche sonno tante cose che voi non gli sapete.1quando vai in pasato il corpo si transforma in senso che diventi giovane uguale con la data in quale tu voi di andare,non e losteso con il futuro perche tu apartieni al presente e una constanta matematica

tudor ha detto...

2 deve esere atento di non modificare il pasato perche al ritorno ti troverai in un universo paralelo. 3 locazia e impottanta perche non ti puoi avicinare a sestteso.4 impatto psihologico al ritorno .5 locazia in pasato e in prezente e troppo importante infati che fai in caso che in pasato una villa non ce e in presente ce puoi colpirti al ritorno di muro

tudor ha detto...

6 /impato emozionale ess sei in 1885 sei inamorato di una dona che alla fine muore che fai? 7 non deve fare bambini quando ritorni che sara il tuo bambino per te? nono,figliolo padre.queste sonno picole detali estrase dal codice del viagiatore del tempo,e ala fine rimane un grande mistero spiegabile

tudor ha detto...

P.S in 2012 non sara niente ti asiguro io non ti dico perche so e basta. scusa gramatica sono straniero,di qquesto trempo, e spazio. guarda il film SOMHWERE IN TIME ,con cristophore reev atore di supermen