martedì 4 dicembre 2007

INQUIETANTE: GLI SCIMPANZE' BATTONO GLI ESSERI UMANI NELLA MEMORIA NUMERICA

La vulgata comune ha sempre concesso un primato all’elefante, in quanto a memoria. Ma che l’uomo potesse essere battuto anche dallo scimpanzé non se l’aspettavano neanche gli studiosi che hanno messo i “parenti” a quattro e due zampe di fronte allo stesso esercizio. «Non lo avrei mai immaginato», commenta il professor Tetsuto Matsuzawa, co-autore dell’esperimento i cui risultati verranno pubblicati domani dalla rivista “Current Biology”. Matsuzawa ha sottoposto tre giovani scimpanzé (5 anni di età) al test: uno schermo con 9 cifre, corrispondenti ad altrettanti tasti da premere per ristabilire la sequenza mostrata loro brevemente. L’animale vincitore della selezione, Ayumu, ha poi sfidato 9 volontari, uomini e adulti. Lo scimpanzé li ha battuti tutti. Stessa percentuale nel ricordare i numeri se la durata del colpo d’occhio è di 7 decimi di secondo, ma dimezzando il tempo Ayumu è capace di ri-digitare esattamente l’80% delle sequenze, mentre gli uomini scendono al 40. Anche se sottoposti ad allenamento specifico, come gli autori della ricerca hanno fatto per alcuni di loro Una performance «stupefacente», ha commentato la scienzata Elizabeth Fischer che non ha partecipato allo studio ma ha avuto modo di visionare la registrazione dei test. La superiorità dello scimpanzé è dovuta a due fattori, secondo Matzusawa: l’uomo ha sacrificato buona parte della memoria visiva per sviluppare l’area del cervello dedicata al linguaggio, e Ayumu era notevolmente più giovane dei suoi concorrenti. La sfida verrà ripetuta con dei bambini, saranno loro a dover riscattare l’onore della razza umana.




video

Nessun commento: